stamp image

Come si dividono le regioni della Corea?

Bambino straniero: Il mio amico coreano mi ha detto che vive a Jeonju-si in Jeollabuk-do, ma non posso trovare la città sulla mappa. Potresti spiegarmi come posso trovarla facilmente? E poi, che significa "do" attaccato alla parola "Jeollabuk"?
Bambino coreano: Allora, ti spiego prima che significa "do". "do" è uno dei termini che sono usati per definire le regioni amministrative della Corea. Il termine "do" corrisponde più o meno allo "state" degli USA e alla "province" del Canada. Ciascuna di tutte e due Coree ha 9 "do". Il termine "Jeollabuk-do" indica la parte del nord della Jeolla-do, e "Jeonju-si" significa la città di Jeonju. Quindi, il termine "si" significa "città".

Seoul è la capitale della Corea per più di 600 anni dalla fondazione della dinastia Joseon(1392-1910) per il fatto che si torva geograficamente proprio al centro della penisola. Il numero attuale degli abitanti di Seoul è più di 10 milioni, e la città è anche il centro politico, economico, culturale e logistico. Vi si trovano diversi palazzi reali come Gyeongbokgung, Changdeokgung e Deoksugung, e pure tanti resti e ruderi patrimoniali. Perciò, si potrebbe dire che Seoul è una città di lunga tradizione e di ultra-modernità. Gyeonggi-do, la regione che circonda la città di Seoul, si sta sviluppando molto velocemente con Seoul. Nella regione di Gyeonggi-do, si trovano diversi patrimoni culturali mondiali come la fortezza Hwaseong di Suwon.

Più di 80% della superficie di Gangwon-do è pieno di aree montuose per cui il Monte Sorak, il monte più famoso della Corea del Sud, si trova nella regione. Nel passato, la condizione naturale era la prima causa del lento sviluppo mentre Seoul e la provincia di Gyeonggi si sviluppavano velocemente. Ma, ora il vantaggio che le montagne, i laghi e il mare della regione sono conservati bene aiuta la provincia molto a diventare il centro turistico di villeggiatura e di riposo. Ora Gangwon-do è un grande fascino difficilmente evitabile ai cittadini di Seoul che desiderano liberarsi dal peso della vita complicata nella metropoli e a molti turisti provenienti dal sud-est dell'Asia che cercano le piste da sci.

Chungcheong-do è proprio la regione in cui fu fiorita la cultura brillante di Baekje(18a.C.-660d.C.) avendo il centro culturale a Gongju e Buyeo. La tomba del re Muryeong che si trova a Gongju e "Baekje geumdong daehyangno", un incensiere d' oro e di bronzo, che è rinomato per esser il più bello fra gli incensieri scoperti nel nord-est dell' Asia, sono i patrimoni culturali rappresentativi di Baekje. E la "Independence Hall" di Cheonan offre varie informazioni storiche sui movimenti di indipendenza del popolo coreano sviluppati durante il periodo del dominio giapponese che è durato dal 1910 fino al 1945. Con la costruzione della West Coast Highway e la crescità dell' attività commerciale fatta con la Cina la provincia di Chungcheong sta rinascendo come il fulcro logistico entrando nell' epoca delle regioni della costa occidentale.

Nella provincia di Gyeongsang si constatano tantissime tracce culturali della splendida dinastia Shilla(57a.C.-935d.C.) che durò quasi mille anni. Oltre a ciò, i patrimoni della misteriosa storia della grande confederazione di Gaya(1secolo a.C-562d.C.) mettono in rilievo l' alto livello culturale della regione. Specie, nella città di Gyeongju, la capitale millenaria di Shilla, ci sono tantissimi famosi resti culturali come il Tempio Bulguk e l' incredibile grotta Seokguram. Quindi, tutta la città di Gyeongju viene considerata come un museo storico. In Gyeongsangnam-do, ci sono innumerevoli resti archeologici di Gaya che testimoniano la sua alta cultura dell' età del ferro. Oggi, le industrie pesanti di siderurgia, costruzioni navali, automobili e prodotti petrolchimici, ecc. sono molto sviluppate avendo i centri a Pohang, Ulsan, Busan, Changwon e Masan, ecc.. E nelle zone di Daegu e Gumi sono assai sviluppate le industrie tessili e elettroniche.

Il dolmen è un tipo di tomba che rappresenta l' età del bronzo. Più che in tutti gli altri paesi, se ne trovano tanti nella penisola coreana. Specialmente, nelle zone di Gochang e Hwasun di Jeolla-do, parecchi dolmen si trovano concentrati nelle aree strette. L' UNESCO 'ha già riconosciuto l' importanza culturale di quei dolmen e li ha messi nella lista dei nomi della Memoria del Mondo. Jeolla-do è ben nota a tutti i coreani pure per i cibi locali il cui gusto è considerato tutto speciale, unico e buono. Il Jeonju Bibimbap, il riso cotto e mischiato con varie verdure e spezie, è il cibo rappresentativo della provincia di Jeolla. Il Pansori, un particolare genere musicale nacque proprio in questa regione. Il Pansori è una forma teatrale coreana unica nel suo genere, nella quale viene raccontata una lunga storia mediante il canto e la narrazione.
Questo dramma musicale viene interpretato da una sola persona. Nel processo dell' accelerata industrializzazione era coinvolta senza eccezione anche questa regione la cui industria principale era costituita per la maggior parte dalle imprese agricole. Tuttavia, Jeolla-do sta riuscendo a conservare bene e sviluppare la cultura tradizionale della Corea dando buoni esempi.

La provincia di Jeju è composta dall' isola di Jeju e dalle altre isole che la circondano. L' isola di Jeju è quella più importante tra migliaia di isole coreane. Separata geograficamente dalla penisola, Jeju-do potè conservare la sua unica lingua e il suo modo di vivere. Grazie alla bellezza naturale che è la prima immagine impressa nella memoria di chi l' ha visitata, Jeju è ormai diventata un posto "dover-vedere". Il mare circondante e il Monte Halla, il più alto della Corea del Sud, rendono l' isola più famosa e incantevole. In questa epoca di 21mo secolo, un periodo di grandi cambiamenti e sviluppi, dedicandosi alla cooperazione spontanea per la realizzazione del programma generale disegnato dal governo centrale, Jeju-do sta rinascendo come una città libera internazionale in cui il flusso delle persone e del capitale è libero.
La Repubblica della Corea sta cercando di diventare il fulcro politico, economico e culturale dell' Estremo Oriente. Sostenuta fermamente dagli sforzi costanti del governo centrale, Jeju-do sarà visitata senza dubbio da sempre più turisti provenienti da tutto il mondo facendoli godere della sua unica bellezza.

La città di Pyongyang ha una lunga e propria storia, e conserva vari patrimoni del primo regno nella storia coreana che si chiamò Gojoseon(2333a.C-108a.C.). In particolare, nella zona di Pyongyang sono rimasti moltissimi patrimoni dell’antico regno di Goguryeo(37a.C.-668d.C.), la nazione più forte dell’Estremo Oriente di allora. I più rappresentivi tra i resti culturali del rego di Goguryeo sono il castello di Pyongyang, il primo tesoro nazionale della Corea del Nord, e il castello del palazzo Anhak, il secondo tesoro nazionale della stessa, come pure varie pitture murali dell’antica epoca. Oggi, Pyongyang è la capitale della Corea del Nord, e funge da centro di politica, economia e traffico del paese. Per questo, la provincia di Pyongan a cui appartiene la città di Pyongyang è la regione più sviluppata della Corea del Nord.

Tra tutte le regioni della Corea, da gran tempo Hwanghae-do fu una di quelle più sviluppate nelle dimensioni economiche e culturali. La Città di Gaeseong, anticamente capitale della dinastia Goryeo(918-1392) per circa 500 anni, è particolarmente famosa per l' artigianato locale come Goryeo Cheongja, il celadon blu-verde di Goryeo. L' esportazione dei prodotti dell' artigianato dà il più grande contributo alla economia locale. Gaeseong fu già una città molto rinomata per l' artigianato e il commercio pure nelle antiche epoche della dinastia Joseon. La regione è ora sostenuta di più dall' attiva cooperazione economica fra due Coree. Più che mai, queste due si stanno avvicinando tramite una cooperazione economica più densa per la comprensione reciproca matura sviluppando i complessi industriali nella parte nordcoreana, il cui primo esempio è la speciale zona industriale di Gaeseong.

La provincia di Gangwon è stata inevitabilmente divisa quando la penisola intera è stata posta definitivamente nelle mani di due Stati così potenti, gli USA e l' URSS, dopo la guerra coreana. La parte nordica di Gangwon-do, come quella sudcoreana, è piena delle zone montuose, e abbondante di risorse d’acqua poiché è contigua al "Mare Orientale", chiamato anche "Mare della Corea". Anche la cantieristica locale è assai sviluppata. E la presenza del Monte Geumgang(1.638m) è molto importante. Il mondialmente famoso monte è stato il primo luogo norcoreano aperto ai sudcoreani nel mese di novembre 1998 più di 45 anni dopo la guerra coreana.

Yanggang-do è la regione dotata delle più numerose risorse della foresta nella Corea del Nord. Quindi, naturalmente il Monte Baekdu, il più alto di tutta la penisola coreana, si trova nella provincia. In cima al Monte Baekdu, si trova un cratere chiamato Cheonji(lago celeste) che fu formato dalle eruzioni volcaniche. Dovunque si vada sul Monte Baekdu, si possono trovare piante e animali rarissimi in gran numero. E, la zona di Pungsan in Yanggang-do, l' attuale zona di Gimhyeonggwon-gun, è l' habitat del cane di Pungsan che è un tipo originariamente coreano, famoso specie per la sua audacia dai tempi antichi.

Jagang-do è una regione densamente costellata delle montagne alte quasi come Yanggang-do. Siccome la provincia è abbondante dei minerali utili come lo zinco, l' oro, il rame e il tungsteno, è chiamta pure il "depositario delle risorse sotterranee coreano". Altre risorse naturali incluse le foreste e risorse d' acqua rendono la provincia molto più ricca. Del resto, diversi gruppi di tombe di Goguryeo sono stati scoperti nelle zone di Unpyong-ri, Simgwi-ri e Songam-ri, tutte appartenenti alla provincia di Jagang

La produzione dei prodotti minerali culmina proprio nella provincia di Hamgyong. Questa regione confina sia con la Cina sia con la Russia. Nella zona di Cheongjin in Hamgyongbuk-do sono sviluppate vaste aree industriali e infrastrutture di trasporto, grazie alle quali i commerci internazionali, primariamente con il Giappone e con la Russia, sono comparativamente più attivi che nelle altre regioni. Si possono trovare in Hamgyongbuk-do vari patrimoni del regno di Balhae(698-926). La fortezza di Cheonghaeto, tante tombe antiche e varie muraglie sono tutte i resti culturali che risalgono all' epoca dell' antico regno Balhae.